Tra tutte le porte che nella vita si trovano, mi chiedo perché si voglia sempre quella chiusa, quella di cui non si ha la chiave e che non si aprirà mai…

Testardaggine? Stupidità?
Forse fermezza e convinzione?
Forse ciò che ci piace sono le sfide, correre il rischio, tentare ogni cosa in nostro potere, ma alla fine rassegnarsi…
La cosa peggiore è comunque sapere che le porte chiuse resteranno tali, e alla fine si dovrà ripiegare su quelle aperte, proseguendo con la consapevolezza che stiamo vivendo la seconda scelta, o la terza, o quella porta aperta che sarebbe in ordine venuta sempre e comunque dopo la porta chiusa, dopo la prima scelta.
Annunci