Vi siete mai chiesti cosa sia la pazzia?

La pazzia è quella parte di noi, a mio giudizio, più nascosta che noi sappiamo essere presente, sempre, costantemente, inevitabilmente in noi.

La pazzia è qualcosa che agisce sulle nostre scelte, sulle scelte degli altri e sulla nostra stessa vita.

Se non fossimo pazzi non saremmo umani, se non credessimo a ogni cosa che potrebbe succedere e che succede saremmo pazzi, ma in fondo lo siamo.

Crediamo solo a ciò che vogliamo e che ci piace e ad altro no… Questa è pazzia!

Tutto nella vita è pazzia.

Io sono pazzia, tu sei pazzia, voi siete pazzia, loro sono pazzia.

Anche solo sapere di essere diversi pur essendo tutti uguali è pazzia.

Ogni giorno ci alziamo, chi studia, chi lavora, chi “pensiona”… Tutti siamo pazzi: siamo come il cane che si morde la coda, facciamo di tutto sapendo che tanto avremo una fine poco dopo, qualche decennio più tardi tutti ritorneremo irrimediabilmente uguali.

Vivere sapendo di dover morire questa è pazzia.

Morire sapendo di aver vissuto è altrettanto pazzo.

Lavorare sapendo che tanto saremmo destinati all’eterno “riposo” è pazzia.

Studiare sapendo che c’è una remota possibilità che nella nostra vecchiaia ci si possa scordare tutto per qualche strano marchingegno del nostro cervello è pazzia.

Pazzia… Cosa è?

Pazzia è vita, pazzia è essere umano, pazzia è me, pazzia è te, pazzia è tutti quanti.

Pazzo è chi vuole essere vivo e chi vuole essere pazzo.

Annunci