Parlando con una mia amica siamo arrivati a questa domanda, forse importante o forse meno.

Si può, una persona, unica nella sua interezza, sentimentalmente capace e splendida nella sua unicità, lasciar comprare da qualcosa nella vita?

Possiamo parlare forse più che altro di “prezzo apparente”, una cosa che al momento può sembrare che sia la cosa per al quale daremmo l’anima ma che una volta avuta capiamo che ha solo contribuito a renderci una persona felice.

Le voglie e il loro soddisfacimento non rappresentano ancora però un vero “prezzo”, sono solo, come detto sopra, tentativi di raggiungimento della massima felicità.

Può quindi la massima felicità, come somma delle voglie soddisfatte, coincidere con la vita stessa?

Non è forse vero che più una persona soddisfa le proprie voglie e i propri piaceri, apparenti o tali, più insiste e persiste nel desiderare e nel volere la cosa che gli è più estranea solo per compensarne la mancanza?

“Prezzo apparente” potrebbe essere un buon compromesso tra voglia e felicità… Perchè?

Semplicemente perchè fino a che non abbiamo ottenuto quella determinata cosa ci sembra che la stessa sia di fondamentale importanza e che possa coincidere con la realizzazione della nostra vita, ma una volta ottenuta non è altro che un piccolo tassello dell’immenso “puzzle” che è la nostra vita stessa!

All’inizio sembra ma poi non è di fatto così: ecco l’apparenza del prezzo.

E il prezzo sta nel tentativo di ottenerla e nelle fatiche che facciamo per avere ciò.

“Prezzo apparente”… Non è forse vero che ogni cosa ha un prezzo reale, un prezzo apparente e in fondo è unica?

E chi se non proprio una persona è unica sopra tutto?

Domanda retorica… Infatti nessuno più di una persona è unica.

Ciascuno di noi perciò rappresenta qualcosa di inimitabile, unico e di fondamentale unica importanza per se stesso e per gli altri.

Non si può dare un prezzo ad una persona! Non siamo al mercato degli schiavo! E’ finito il periodo schiavista, o almeno vorrei e spero che finisca presto!

Non lasciamoci dare un’etichetta e un prezzo scritto a macchina! Ribelliamoci a questa società che ci considera numeri, prodotti e produttori o sennò inutili!

Io sono unico e fiero di esserlo!

Annunci