Fermezza e insensibilità ecco cosa bisogna ostentare quando si è troppo orgogliosi di sè per ammettere che si è feriti, magari anche poco o per una sciocchezza dentro di noi.

Dolore, amore, gioia, tristezza: emozioni che non devono trasparire in una persona che deve risultare sempre ferma e sicura.

Poca emaptia per gli altri e molta per se stessi, poco coinvolgimento in ciò che non ci riguarda o in ciò che ci viene detto.

Tono fermo, pochi gesti.

Sguardo fisso, corpo fiero.

Si cerca di fare di tutto per apparire indomabili e soprattutto per sembrare persone a tal punto fiere di ciò che fanno e di ciò che hanno sempre fatto e sicure di ciò che si deve, da apparire agli altri come punto di riferimento.

Vivere come se si fosse immortali, per essere imperturbabili, per non essere mai presi da passioni, negative o positive che siano, in moda da essere sempre freddi e distaccati in modo da non rimanere feriti in alcun caso.

Distacco e freddezza, questi sono i punti chiave per essere fermi, stabili, saldi e ancorati.

Questi sono i punti per non vacillare mai nel vuoto.

Apparire al mondo d’oggi è più importante che essere.

Forse dentro siamo sognatori, forse dentro siamo insicuri, forse dentro siamo fragili.

Voglio concludere con una delle frasi più belle che io abbia mai letto di Andrè Gide:

<< In questo mondo è importante non avere l’aria di ciò che si è >>.

Annunci