Mare, simbolo di infinito, di grandezza, di potenza, di bellezza.

Affascinante, stupefacente, immenso… La nostra mente si perde nei momenti in cui l’onda si frange sugli scogli, spazia dal pensiero più banale e illogico a quello più importante per noi, ci fa pensare, riflettere, come sia possibile ancora non lo sappiamo, ma la profonda riflessione che suscita uno sguardo al mare è la cosa più intrigante che ci possa capitare.

lo scoglio è immobile, ma nella nostra mente viaggia, percorre strade mai scoperte, nelle quali incontriamo le situazioni più imbarazzanti, più piacevoli ma a volte anche più infelici che si possano trovare.

L’acqua che si spezza contro la roccia nuda degli scogli è un momento che può rappresentare la fragilità dell’uomo in quanto uomo, la fragilità di noi stessi, quello che temiamo di più!

Il rumore del mare che risucchia a sè l’onda è qualcosa che alle nostre orecchie giunge come un suono frivolo, sottile, dolce ma forse è proprio questo l’attimo che ci fa pensare di più a noi, a chi siamo, a cosa abbiamo fatto e cosa avremo ancora da fare, a ciò che ci aspetta una volta andati via da dove siamo, a ciò che ci aspetta se ci dovessimo lasciar trasportare dal mare stesso in un mondo parallelo, quello dei sogni.

Vediamo l’onda cominciare a crearsi in lontananza, le bollicine sbucare dalla grande immensità del mare, la schiuma formarsi a poco a poco, la velocità inconsueta dell’onda, la forza con la quale si schianta contro lo scoglio, il rumore dello scontro con le roccie, il suono dolce del mare che richiama a sè l’onda, l’attimo in cui ci immergiamo nella nostra mente, nei nostri pensieri e poi di nuovo questo insieme di secondi si ripete, ad una velocità quasi incredibile… Queste sono le cose che ci dovrebbero lasciare a bocca aperta, le bellezze naturali, la nostra capacità di volare con la fantasia, i suoni che il nostro orecchio attento e sempre vigile può percepire.

La forza coinvolgente del mare forse è la cosa più grande che esista dopo la mente umana, la capacità di attirare a sè sempre più persone è straordinaria…

Per questo non si può che aspettare e stare ad aspettare quei momenti in cui si vede il tramonto sulle acque calme del mare, le onde, le maree, le correnti, l’aurora… Facciamo volare la fantasia, perdiamoci nei tunnel che la nostra mente scava per farci scordare il presente, confondiamo il sogno con la realtà, fuggiamo da ciò che non amiamo, cerchiamo invece i momenti che più ci fanno star bene…

E dove cercarli se non nel mare e nella sua immensità?

Annunci