Naturalmente il titolo prende spunto dalla scritta sopra alla casella dove normalmente si imbucano le lettere, contenente due camere all’interno : quella per le lettere provinciali o comunali e quelle per ogni altra destinazione.

Perchè questo titolo ? …  Perchè secondo me i pregiudizi sono come i così detti : ” stamps “, giusto per usare un inglesismo.

Francobolli … I pregiudizi non sono altro che stupidi francobolli che le persone più insignificanti e meno “sveglie” della società incollano sulla gente.

Possono rovinare la vita alla persona più in gamba del mondo e al contempo far sì che la vita di quella più inetta, insulsa e incapace sia invece quella che a detta di tutti è un genio o simile.

Perché il mondo  e la società vanno avanti con questa ottica ?

Dobbiamo continuare a portare i paraocchi come i cavalli e vedere solo ciò che ci piace di determinate persone, o cercare di essere più disposti a far esternare ad ognuno di noi quanto di meglio abbia

dentro ?

Una volta Federico il Grande disse :

<< Cacciate i pregiudizi dalla porta, rientreranno dalla finestra >>;

con questa frase si intende il fatto che ormai la società ma quindi anche noi, sicuramente anche io, abbia bisogno di questo espediente per rispondere ad una necessità di difesa, dietro la quale ci nascondiamo da noi stessi e dalla nostra para di metterci  a confronto.

Albert Einstein senza riflettere troppo suggerì che :

<< E’ più facile spezzare un atomo che un pregiudizio >>;

attraverso tale affermazione possiamo comprendere quanto sia indissolubile un pregiudizio, quanto il legame tra esso e noi sia forte ed indistruttibile e quanto esso possa essere dannoso per tutti.

Pregiudizio … Perché giudicare prima una persona ?

Forse solo perché diamo a noi stessi un elemento di paragone e soprattutto delle caratteristiche a cui tale soggetto dovrebbe rispondere.

Forse solo perché, nel caso in cui non rispecchi a pieno le nostre aspettative, possiamo sempre rifugiarci dietro al modello da noi stesso ideato di quella persona.

Forse solo per far si che in un modo o nell’altro noi siamo sempre migliori della stessa anche se a volte sappiamo nel nostro piccolo di esserne inferiori.

Concludo citando un famoso proverbio indiano :

<< Prima di giudicare un uomo, cammina per tre lune nelle sue scarpe >>.

Annunci