Cari lettori,

E’ a voi che rivolgo questo articolo, che prende più che altro sembianze di lettera. Il blog dal sottoscritto creato  si basa su fonti certe, tale affermazione è soprattutto rivolta a persona che hanno avuto la presunzione di fare commenti ERRATI, basandosi su falsi ricordi o per lo più su errori che si possono commettere nella lettura frettolosa di testi, o libri o addirittura romanzi, che io stesso ho citato in uno dei miei articoli. Comunque sia, gradirei riferire a queste persone ( che per adesso si identificano in una sola persona, che spero capisca che tale lettera è rivolta a lei ) che prima di fare un commento su un possibile ma impossibile ( per mia presunzione, quindi per un mio difetto di indole ) mio errore si guardino bene l’argomento da me trattato, e dopo essere certamente e esattamente convinti di un mio errore commentino, ma non prima di aver seguito questa piccola lista di consigli che sto per dargli :

  1. Capire i concetti esposti nell’articolo da me redatto;
  2. Avere una discreta ( 8 / 10 ) conoscenza dell’argomento trattato;
  3. Scorgere errori nel testo;
  4. Assicurarsi dell’erroneità di quanto da me scritto;
  5. Premurarsi di andare a confermare le ipotesi da loro avanzate;
  6. Commentare se certi al 100% del “presunto errore”;
  7. Aspettare una mia risposta.

Infine gradirei concludere questa mia diretta lettera con una citazione ( come ormai sono solito fare) ma questa volta è una citazione molto più “debole”, a mio giudizio, delle altre a cui siete abituati, direttamente da Oscar Wilde:

<< Dare consigli è da sciocco; darne di buoni è addirittura fatale >>

A. G. Gershwin



Annunci