Noi tutti sappiamo o meglio dovremmo sapere quanto sia difficile trovare un vero amico, non l’amico come se ne ha oggi concezione, ma l’amico vero, quello che capisce tutto di noi, che sa affrontare i problemi assieme a noi, che sa risolverli, quell’amico che è sempre disponibile e che non fatica ad aiutarti perché sa che in un momento simile tu saresti lì pronto ad aiutarlo, quell’amico di cui non si può far a meno, quell’amico che ci ascolta nei momenti difficili, in quelli noiosi e in quelli pesanti, ma che non ritiene così perché passati con noi.

Trovare un amico così è molto difficile, ma non impossibile, bisogna credere e avere fiducia nel fatto che ognuno di noi sulla terra ha una persona che lo completa in questo modo, una persona che lo affascina, molto di più della persona con cui sta insieme, ma con cui ha un rapporto troppo bello e troppo concretizzato e troppo importante per mettersi assieme.

Non penso che conoscere una persona così sia difficile come trovarla, ma sicuramente più difficile è mantenere i rapporti con lei, far si che l’amicizia o meglio quel grande rapporto che si viene a creare non svanisca nel nulla, ma che sia duraturo nel tempo.

Sono certo del fatto che ognuno di noi si renda subito conto di aver incontrato una persona così, e che anche la prima volta che gli o le si parla si capisca che è lei quella persona, e che per lei siamo noi quella persona. Basta un’occhiata e via … entrambi si capisce che c’è più di un intesa, più di un rapporto, qualcosa che non si può descrivere, qualcosa che non si può esporre a parole, qualcosa di “strano” se lo si intende come originale che a sua volta bisogna concepire con il significato di “INTROVABILE” che sempre bisogna recepire con il valore di UNICO.

Non so quanto si possa capire da un piccolo passo così sull’importanza di trovare una persona a noi complementare, ma penso che dopo un breve accenno come questo dentro a ognuno di noi sia arrivato il messaggio, il concetto che ho tentato di esprimere.

C’è una bellissima frase che vorrei citare appartenente a Oscar Wilde:

<< L’amicizia è più tragica dell’amore perché dura più a lungo.>>

Con questa frase penso che ad ogni persone possa essere più chiara la teoria da me espressa prima. Ritengo infatti che questa citazione prenda in considerazione il fatto della temporaneità possibile di un amore e il fatto che una vera amicizia, un’amicizia reciproca, senza menzogne senza falsità basata sulla conoscenza approfondita e piena gli uni degli altri duri più a lungo dell’amore, che a volte o meglio che quasi sempre è un sentimento passeggero, che talvolta noi confondiamo con la compassione con la pietà.

Penso realmente che queste parole abbiano senso e siano vere, perché sono sicuro che esista la vera amicizia,intesa come la persona che è qualcosa di più di tutti i sentimenti che si provano in una relazione, quella persona a me complementare che per me spero ci sarà sempre e spero anche io ci sarò sempre per lei, ma prima di questo spero di trovare.

Annunci